Cuomo Marisa

Sulla splendida Costiera Amalfitana ( che dal 1997 è stata definita Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco) nel piccolo e affascinante comune di Furore (Sa), nasce nel 1980 la cantina di Marisa Cuomo e Andrea Ferraioli, questa è letteralmente scavata nella roccia di origine dolomitico-calcarea, e si affaccia sul mare a 500 metri di altitudine! Fa parte della linea di vini detti Estremi, proprio per la difficoltà della coltivazione delle viti, che, in tutta la Costa d'Amalfi, crescono sdraiate sulle rocce a picco sul mare.

Questi vigneti si estendono su 10 ettari, di cui 3,5 di proprietà, tutti coltivati su piccoli terrazzamenti a picco sul mare del Golfo di Salerno, il sole e lo iodio donano alle uve proprietà organolettiche uniche, che insieme al duro lavoro della vendemmia e all'invecchiamento nell'antica cantina umida, fresca e protetta dalle rocce, si trasformano in un vino dal carattere e dalla unicità ineguagliabile. Andrea Ferraioli, la cui famiglia ha da sempre coltivato viti, acquista il marchio Gran Furor Divina Costiera nel 1980, il quale è un marchio creato nel lontano 1942, per la vendita dei vini prodotti sulla Costa del Furore, e nello stesso anno, insieme alla moglie Marisa Cuomo, prenderà in mano le redini della viticoltura della cantina, portandola con gli anni, a vincere premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali, tra cui ricordiamo l'Oscar nel 2006, al Fiorduva, come migliore Vino Bianco, che è uno dei premi più ambiti e qualificanti nel settore dell’enologia italiana, assegnato ogni anno dall'Associazione Italiana Sommelier.

In absteigender Reihenfolge

In absteigender Reihenfolge