Champagne

Secondo la leggenda, il nome Champagne è dovuto ai Romani; essi, una volta impossessatasi della Gallia, scoprirono questo territorio che tanto ricordava loro la più vicina Campania; è per questo che Champagne presenta un'assonanza molto simile alla regiona italiana. 

Champagne entra nell'annovero delle grandi regioni vinicole francesi e mondiali, vanta un territorio straordinario per condizioni climatiche e unicità del suolo, ed è l'icona che più di tutti rappresenta lo stile e l'eleganza nel mondo. La regione si estende su un'area di circa 35 mila ettari al 49° parallelo, una delle aree vinicole più a nord del mondo. La peculiarità del suolo risiede in terreni calcarei e di natura fossile, che conferiscono una chiara impronta sul profilo aromatico dei vini.

Le quattro aree di produzione dello Champagne sono la Côte des Blancs, Vallée de la Marne, Montagne de Reims e Aube, in cui i vitigni Pinot Noir, Chardonnay e Pinot Meunier trovano il loro habitat ideale. Il blend dei tre vitigni rappresenta la versione classica dello Champagne, ma sono presenti inoltre numerose eccezionali versioni in purezza dei singoli vitigni. È uno spumante che a secondo del blend, della durata dell'affinamento scelto e della diversa area da cui prende origine, può essere abbinato pressocché a qualsiasi occasione. 

Tra le infinite sfumature di Champagne, dal Blanc de Blancs al Rosé, passando per l'Extra Brut e i Grand Cru, noi di Wine-online abbiamo deciso di proporti, oltre ad alcuni tra i marchi più iconici che hanno reso grande questo spumante, come Dom Pérignon, Moët & Chandon, Krug, Veuve Clicquot-Ponsardin, Billecart-Salmon o Ruinart, anche tanti piccoli produttori che potrebbero sorprenderti.

Che aspetti, scoprili subito!

In absteigender Reihenfolge
Seite:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

In absteigender Reihenfolge
Seite:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5