Caroni

La formidabile storia di CARONI inizia a Trinidad, l'isola tropicale che si affaccia sul Venezuela, qui infatti, si trova un antico zuccherificio, con annessa distilleria, chiamata appunto Caroni, di proprietà statale, situato sulla Southern Main Road. Nel 2003, per decisione dello stato centrale, tutto il complesso dello zuccherificio e della distilleria viene chiuso; nel 2004, Luca Gargano, proprietario di Velier, il grande importatore di distillati e vini pregiati di Genova, durante un suo viaggio nei Caraibi, per una sessione fotografica insieme al fotografo Macarini, si ritrova davanti proprio alla distilleria Caroni, in uno scenario quasi apocalittico. Il piccolo complesso industriale era infatti completamente abbandonato, in uno stato di alto degrado, che faceva pensare che il deterioramento aziendale cominciò molto prima della chiusura avvenuta nel 2003. Durante la perlustrazione, Luca Gargano incontra una signora all'interno della struttura, è questa infatti che lo informa della chiusura dell'impianto, e durante la chiacchierata spunta la notizia che potrebbero ancora esserci dei barili di rum, la signora si rivolge al liquidatore Rudy Moore, il quale li accompagna in un vecchio magazzino abbandonato oltre una ferrovia dismessa, e all'apertura dello stesso, appaiano come un miraggio, innumerevoli barili di rum, di cui il più vecchio aveva una maturazione cominciata nel 1974! Qui inizia la seconda vita della Distilleria Caroni, infatti i barili, dopo una prima analisi sul posto per certificarne la qualità, vengono trasportati in Europa e il rum viene imbottigliato seguendo uno schema di invecchiamenti, per molte bottiglie inoltre il rum è stato imbottigliato a pieno grado (spesso elevato) per mantenere inalterato l'equilibrio strutturale. L'offerta ora varia tra bottiglie invecchiate 12 anni, fino ad arrivare ai 23 anni! La qualità della materia prima è molto alta, sono rum dal profumo e dalla struttura molto importante e complessa, e sin da subito hanno acquisito un alto valore sul mercato internazionale, arrivando ad oggi a prezzi che possono toccare i 650 Euro a bottiglia.

In absteigender Reihenfolge

In absteigender Reihenfolge